cerca nel sito
cerca per location
cerca per eventi
cerca_per_zona

ADV Banner
Blog
312 eventi inseriti

Wednesday 23 April 2008 | 23:10

Event: Daily Design- Ardo Antonio Merloni via lambruschini 31
Vote: 


Frutta e verdura GIGANTI!!!!!

Simpatici tutti: fragola, banana, melanzana, pera, carciofo.
Hanno distribuito le calamite di http://www.dayardo.com/ che hanno vivicizzato ancora di più il mio frigorifero!!!


Chi come me ha visto il tempo bloccarsi in Piazzale Cadorna mercoledì 16????

Bello no?
Tante persone bloccate in tante posizione, le più disparate...come queste 3 ragazze che vedete nella fotografia...
Ho scoperto come fanno a mettersi d'accordo per organizzare questi eventi lampo...cosidetti "flashmob" (da «flash», lampo, e «mob», moltitudine)
Ma come si sono messi d'accordo? Facile: via Internet. Al sito Flashmobitalia.info
Segreto svelato!!!

La prossima volta partecipo anche io!!!
MMM...però chissà quando organizzano un altro raduno come questo visto che ce ne sono stati solo due, uno a Londra e uno a Milano...

p.s: Grazie a Ileana per avervi avvisato tempestivamente del raduno di "Frozen". Thank You

Wednesday 23 April 2008 | 20:12

Event: Nokia a That's design! via tortona, 54-56
Vote: 


... come l'anno scorso si è risproposto il that's design. quello che dovrebbe essere lo showcase di selezionate scuole di design nel mondo, quest'anno più arioso spazionso, ma mi è parso un pò sottotono, e sopratutto, e lo dico a malincuore anzi con una punta di tristezza, era veramente sottotono lo stand del politecnico. mancavano i modellini esposti in galleria e non si capivano i progetti di prodotto, i manifesti della sezione di comunicazione erano striminziti e tagliati (!!) in delle pallotte.... insomma dispersivo e poco rapprensetativo. grigio. e mi dispiace dirlo ma proprio non valorizza la nostra facoltà... o è lo specchio di un peggioramento?! spero di no... anche se le brutte notizie purtroppo arrivano sempre...
spero in una riscossa del poli l'anno prossimo, spero che sappia mostrare e offrire a tutti molto di più!!!

Wednesday 23 April 2008 | 19:55

Event: MOOOI via tortona, 27
Vote: 


... textures in esubero, soliti oggetti sproporzionati, e il soliti cavalli neri in grandezza naturale. anche le novità avevano un sapore di già visto. uffa, speriamo in qualcosa di veramente nuovo in futuro!

Wednesday 23 April 2008 | 15:45

Event: INNER CITY piazza Luigi Vittorio Bertarelli, 4
Vote: 


Questo è proprio il tipico evento da Fuorisalone. Troppo inclassificabile, troppo anormale per farcelo stare da qualsiasi altra parte se non in mezzo alla strada.

Quella in foto è una roulotte, anzi no, è un impianto stereo della madonna. Non ho idea del perchè sto pazzo abbia trasformato la sua roulotte in una macchian spaccatimpani. Posso solo ridermela pensando a quanto bello sia che in giro per il mondo esista ancora gente del genere.

Un paio di dati tecnici:

I tappetini di fronte all'ingresso sono i tasti Play/Pause, e il controllo per il volume +/-. (geniale)

La mega antenna di fronte se strofinata cambia la acanzone con un piacevole effetto interferenza radio. (agghiacciante)

Per il resto fa un casino allucinante.

Wednesday 23 April 2008 | 15:37

Event: DESIGN ACADEMY EINDHOVEN via Matteo Bandello 14
Vote: 


Oddio.

Quando l'ho visto quasi svengo.

Non è un calcetto è un Santiago Bernabeu domestico!

pare che sia solo un prototipo quindi mettiamoci l'animo in pace.

Wednesday 23 April 2008 | 15:34

Event: Maarten Baas via voghera, 8
Vote: 


Lo è per la logica con cui sposta il design dallo studio all'officina, riportandolo un po alle sue origini, meno computer e più attrezzi da lavoro. Ogni suo pezzo mantiene una forte identità artigianale, pur rientrando in cataloghi famosi a livello internazionale.

Lo è per la metodolgia con cui insegue nuove idee: molto eloquente la lavagnetta con appesi i disegni di bambini, con cui il designer/artista valuta gli archetipi degli oggetti della vita di tutti i giorni.

Sta a vedere che un workshop in una scuola elementare olandese è più proficuo di uno al Politecnico...

Wednesday 23 April 2008 | 15:26

Event: INNER CITY piazza Luigi Vittorio Bertarelli, 4
Vote: 


Quando il design si fa con quel che si ha.

(La vera matrice del design!)

L'esposizione SOCIAL DESIGN FROM LEBABANON è un gran bella, tutti oggetti e arredi molto intelligenti, fatti con quello che c'è, oggetti di recupero che assumono nuova dignità, richiami decisi ai ready-made di Duchamp.

Spugne che fanno da paralume, un divano in sacchi di cemento, uno sgabello fatto con un cartello Pericolo Autobombe!, il tavolino è un parabrezza appoggiato su un copertone. C'è persino un amaka ricavata da una rete di recinzione. Quando la progettualità è densa di significati oltre che ad avere un ruolo sociale ben preciso.

Wednesday 23 April 2008 | 15:15

Event: Vitra via alemagna, 6
Vote: 


Nei giorni del Salone si vede proprio di tutto,e a volte ti viene da pensare.

Pensavo alle parole del buon Bruno Munari, diceva, da saggio qual era, che il lusso non ha nulla a che fare col design (o qualcosa del genere, comunque era in "da cosa nasce cosa") e nonostante questo ci troviamo ancora di fronte ad un concetto di design troppo legato all'apparenza formale, all'esaltazione dello status symbol, fino all'ossimoro del "designer superstar" (logica consequenza dell'architect superstar).

Troppi nomi celebri, troppi pezzi/prezzi assurdi, scarsa cultura del progetto.

Non me ne vogliano la buona Zaha Hadid, Philipp Starck, Ross Lovegrove, Karim Rashid e compagnia bella, comprese le varie aziende che fanno del loro nome altisonante un mezzuccio per rivolgersi solo ad una certa èlite "illuminata".

Comunque non male le forme organiche! Mi sono sempre chiesto come le modella.


Avevo scritto un post pungente, dicendo che Starck era uno che non s’applicava e la sua installazione in statale faceva ridere anche agli olandesi dei mulini a vento di 2000 anni fa.

Avevo scritto un post che diceva che le persone con nuove idee si sarebbero dovute far avanti per ribaltare il sistema corrente.

Dicevo anche che il sistema corrente era un sistema basato sul “mito”, come figura a cui è permesso tutto, e mettevo in guardia anche oggi, come fece Piero Manzoni con la “merda d’artista” tanti anni fa, riguardo l’inutilità di questo sistema.

Dicevo che in quest’ epoca che sarà ricordata come “periodo del terrorismo” nessuno urla e rischia qualcosa per qualcosa di meglio. Artisti, designer, stilisti…nessuno che veicola un messaggio che parte da qualcosa di fattibile oggi!!! Come si fa a partotite qualcosa che non va bene per oggi???figuriamoci per domani…o stiamo sperando che domani invece di invecchiare ringiovanissimo tutti??

Sostenevo che questo salone del mobile e fuorisalone non hanno modificato nessun idea, solo aumentato i party…e che oramai sembra che nessuno si voglia rendere conto che non sono più i tempi di Munari e le corbusier, e che le loro idee devono essere comprese oggi.

Sostenevo anche che la partita viene giocata anche dai poteri forti che devono pensare oggi ad oggi con la testa di oggi…e che 60 anni sono tanti, oggi.

Ma in questa congiuntura di particolare libertà di espressione non vorrei né essere arrestato né querelato, per avere soltanto detto ciò che il mio cuore pensa. A tutti.

 

Un designer

 

 

p.s. fortunatamente per voi il post dove dicevo tutte queste cose si è cancellato quando ho cliccato per pubblicarlo perchè la sessione era scaduta e l' havevo scritto direttamente li...

www.marcoveroli.com

 


mi sembra di avere l'amaro in bocca! non sarò molto ottimista, ma questa settimana del design non mi ha trasmesso le stesse emozioni delle scorse edizioni. probabilmente sarà anche stata colpa della pioggia, che sicuramente non ha aiutato, ma quel che si respirava nell'aria non era il solito entusiasmo. tutto sembrava ovattato... nonostante dicono ci siano stati grandi numeri. spero vivamente che il prossimo anno si respiri di nuovo il clima giusto e che quest'aria di recessione se ne sparisca definitivamente!

Wednesday 23 April 2008 | 02:06

Event: Superstudio Pi - Temporary museum for new design via tortona, 27
Vote: 


Tante chiacchiere e poca sostanza! Questo è ciò che balza agli occhi e alla mente nel vedere alcune dinamiche del salone del mobile... ma neppure il fuorisalone riesce a salvarsi!
Tutti conoscono il problema del materiale cartaceo, spesso poco utile e sempre assolutamente eccessivo nei quantitativi. Tnttavia, a ciò si aggiunge anche il dramma dello spreco delle risorse energetiche. Capisco che quando si presentano dei sistemi illuminanti essi debbano rimanere accesi, ma che rimangano in funzione anche i fari di puntamento estreno in pieno giorno in una delle poche giornate di sole, è davvero troppo! Mettiamoci una mano sulla coscienza e facciamo in modo che quelli del prossimo anno siano un salone e un fuorisalone illuminati mentalmente e fisicamente, senza avvalersi di sprechi energetici.

...ovviamente sole permettendo!

Wednesday 23 April 2008 | 01:59

Event: Cerimonia di Premiazione EXTRAORDINARY, EVERY DAY Movie Contest via tortona, 54-56
Vote: 


Quasi sempre il fuorisalone è dedicato al lancio di nuovi prodotti o di nomi più o meno nuovi nel panorama del design. Raramente ad essere messo in mostra è un materiale...
In questo caso, tauttavia, quello che ha colpito è stata la presentazione di un materiale che non appare nuovo, ma che sa piegarsi e adattarsi perfettamente alle interpretazioni più ardite. Un materiale, l'alcantara, che ha saputo mostrarsi in un percorso davvero sfizioso!
In un gioco di sensazioni tattili, visive ed emotive, dai continui rimandi al mondo del voieur, alcantara ha saputo mostrarsi in maniera molto apprezzabile e fresca, emergendo all'interno di un contesto abbastanza caotico come la zona del that's design.
Brava Alcantara! Pecato, però, che la cosa fosse destinata soltanto a coloro dotati della giusta pazienza per registrarsi.

Wednesday 23 April 2008 | 01:51

Event: RE_HAB Malloni - Andrea Gianni via Santo Spirito, 18
Vote: 


Anche quest'anno Angrea Gianni si è presentato al fuorisalone.
Stavolta spalleggiato da un marchio di moda, Malloni, presente in una zona di tutto rispetto nella cartina della città.
La collaborazione appare più che mai felice, non solo perchè è in grado di offrire una maggiore visibilità ad una delle figure emergenti del design autoprodotto, ma soprattutto perchè entrambi i protagonisti condividono lo spirito di "ri-cerca". Lo spirito, insomma, che è necessario in questo campo di intervento per poter essere cempre contemporanei e mai scontati.
E direi che non c'è proprio nulla di scontato in quel che si è visto nell'heppening di venerdì!
Ad accompagnare i mobili che già avevano fatto parlare di lui in varie pubblicazioni durante l'anno, ci sono delle simpatiche new-entry: delle lapade che fondono lo stile di Malloni con lo spirito di ri-uso di Andrea Gianni.
Una splendida dimostrazione di ciò che si può fare con quel che ci circonda, perchè per creare il proprio habitat, a volte, è sufficiente saper re-interpretare quello che abbiamo a disposizione ed essere capaci di dotarlo di un valore aggiunto... e in questo il designer Andrea Gianni è uno specialista!
La speranza è quella di vederlo più spesso sia nelle pubblicazioni, che coinvolto in collaborazioni di spessore.
ADV Banner
E.reporters Fuorisalone

Sign up for our mailing list. You will receive program updates on all our activities and news about the fuorisalone's week and the world of design.

WRITE YOUR EMAIL

ADV Banner
ADV Banner

support by: