Search your news.

Free search


Keep us posted about an event, an exhibition, an opening or whatever you think that could be interesting:

eventi@fuorisalone.it

ZOOM IN
12-04-2005
THE GREENHOUSE PROJECT

Schedule From 14-04-2005 to 14-04-2005
Where Stadio Meazza
Address

Interaction Design Institute Ivrea presenta

THE GREENHOUSE PROJECT
10 works in progress and more at
DOMUS CIRCULAR
Stadio Meazza
San Siro, Milano
14 Aprile
dalle 18 alle 6


Interaction-Ivrea partecipa, durante il Salone del Mobile, all’iniziativa promossa dalla rivista Domus in collaborazione con il Consorzio Milan-Inter e la rivista Rolling Stone nello stadio di calcio più importante d’Europa. Il 14 Aprile dalle 18 in poi, lo stadio Meazza sarà riempito di installazioni, video proiezioni, musicisti ed artisti, con eventi ‘fiamma’ che dureranno pochi minuti alternati ad eventi prolungati e ciclici. Matthew Barney, Arto Lindsay, Zaha Hadid ed Ettore Sottsass sono alcuni degli artisti partecipanti.

Interaction-Ivrea presenta THE GREENHOUSE PROJECT, varie installazioni ‘work in progress’ contenenti le tesi degli studenti del secondo anno. L’istituto mostrerà anche tre gonfiabili interattivi, uno contenente informazioni sull’Istituto, un altro con il progetto INSTANT SOUP ed un terzo allestito in collaborazione con il dipartimento di industrial design di Central Saint Martins di Londra. Una notte coinvolgente in cui lo stadio si trasformerà in una grande piazza spettacolo. L’installazione è curata da E1 (Tal Drori con Matteo Pastore) e Studio Ape.


LISTA PROGETTI

ECO PODS
Erez Kikin-Gil
‘Eco Pods’ è un sistema d’interfaccia tangibile per utenti che simula la crescita di un fiore. Ci sono quattro baccelli, ciascuno dei quali può essere tenuto in mano, che rappresentano rispettivamente il vento, la pioggia, il calore del sole e la luce del sole. Ciascuno può essere manipolato con un movimento che è tipico dell’elemento naturale che rappresenta. Guardando come le loro azioni hanno effetto sul fiore e sull’interazione tra gli elementi naturali, i bambini possono apprendere i processi interattivi della natura. Tramite quest’esperienza fisica, possono anche comprendere concetti come le reazioni cicliche, le connessioni e il mutamento nel tempo.

The Amazing All-Band Radio
Oren Horev and Myriel Milicevic

I segnali radio attraversano le nostre case in maniera impercettibile e continua, portando frequenze da molto lontano o da oggetti molto vicini. The Amazing All-Band Radio è un set di radio per andare a caccia di stelle, della musica della terra o di quei segnali digitali che scaturiscono dalle nostre comunicazioni. Le radio da caccia sono state progettate per un uso piacevole e sono fatte di materiali soffici come la lana.

EXPERIENCING MOBILE IMAGES
Bernd Hitzeroth

Le immagini non sono solo oggetti che rappresentano la realtà. Il loro significato è basato sul contesto nel quale le viviamo. La mia collezione di dischi, le foto di quando ero bambino, gli scarabocchi sul palmo della mano. Noi interpretiamo le immagini attraverso un processo interattivo di ‘visione’. Al momento, inviare immagini tramite telefonino non offre una grande esperienza di ‘visione’. Io seleziono l’immagine, la mando e tu la ricevi. Nella mia tesi esploro nuovi sistemi di controllo per condividere le immagini tramite telefonino. Questi controlli dovrebbero essere percepiti in maniera naturale, come fare un’ombra con la mano o far scivolare una foto sul tavolo.


TECHNOLOGY MEDIATED FLIRTING.URBAN SEEDER
Maya Lotan

‘Flirtare’ è una parte essenziale dell’interagire umano. Si tratta di una comunicazione ambigua dall’esito incerto, un gioco d’immaginazione ed aspettative. La tecnologia, che tramite i vari siti di ‘dating’ è oggi la vera alternativa per incontrare gente, ha cancellato la magia dell’incontro con profili, schede, statistiche ed algoritmi.’Dating’ ormai sembra più un lavoro che l’inizio di una bellissima amicizia. URBANSEEDER è un servizio di ‘dating’ alternativo che mescola la tecnologia con la possibilità di avere incontri occasionali con persone per strada. È un tentativo di preservare lo spirito del ‘flirt’ ed utilizzare la tecnologia nella nostra vita urbana.

FAMILY SCRAPBOOK
Andreea Chelaru

Family Scrapbook è un’applicazione che permette alle persone che vivono distanti dalle loro famiglie di creare un sistema per condividere la propria storia famigliare. Famiglie che vivono insieme collezionano souvenir della loro vita- un album di famiglia, un libro di ricette, una serie di ritagli di giornali. Tutti questi oggetti parlano della famiglia e di come questa cresce durante gli anni. Quando alcuni membri della famiglia se ne vanno, quel senso di memoria comune muore. Il Family Scrapbook permette ai membri distanti di conservare e condividire momenti della loro vita personale nell’ambito di uno spazio comune. Gli ingressi più recenti possono essere visti prima di tutte gli altri dispositivi, dando un’idea di cosa sta succedendo nella vita degli altri membri. Nel tempo, lo scrapbook diventa una testimonianza della vita comune della famiglia.

NEIGHBOURHOOD SATELLITES
Myriel Milicevic

Esattamente come i satelliti che ci fluttuano intorno, esaminando le condizioni del mondo ed inviandoci descrizioni delle loro scoperte da un posto all’altro, le persone si possono ora trasformare in sonde, esplorando in maniera ludica segnali e particelle delle galassie del loro vicinato. Avendo l’abilità di comprendere, esaminare, leggere e condividire le informazioni del loro ambiente, gli abitanti delle città possono scoprire le condizioni di vita senza usare altri intermediari.

Light Appliances
Giovanni Cannata

Elettrodomestici light è un sistema di elettrodomestici di facile utilizzo e privi di bottoni che permette a persone che non usano il pc di accedere ai servizi offerti via internet. Tramite questo sistema si può sperimentare in modo nuovo e intuitivo servizi quali e-mail, telefonia internet, radio web e altri. Per esempio, tramite un telecomando speciale, l’utente può effettuare delle chiamate trascinando un contatto da un porta foto digitale ad una cornetta, oppure può inviare e-mail scritte a mano con semplici carta e penna trascinando il contatto nella cassetta delle lettere.


Sound///right
Haraldur Unnarsson

Come sarebbe la nostra vita se sentissimo la nostra musica preferita ogni volta che facciamo la cosa giusta? Questa è una tesi di Laurea in interaction design sulle qualità motivazionali del suono e della musica nella nostra vita quotidiana. Lo scopo del progetto è di esplorare, inventare ed avvalersi di nuove metodologie per utilizzare il suono e la musica come incentivo per le nostre attività quotidiane. Il progetto è specificamente pensato per la sfera del lavoro, dello sport e del nostro tempo libero a casa.

Tè per te
Patray Lui

Tè-per-te è un tavolo da tè reattivo che provvede all’utente il tè più adatto alla propria condizione fisica utilizzando dei sensori incorporati, un softaware ed un database. L’idea è quella di rendere il rituale orientale del tè più facile da comprendere.

IMPROVISATIONAL INTERACTION DESIGN
Nathan Waterhouse

La mia tesi esamina come il processo dell’interaction design può essere inspirato da tecniche ed idee del teatro ‘improvisational’. Nel mio lavoro ho usato ed adattato giochi di teatro ‘improvisational’. Il mio scopo è quello di fornire una metodologia che aiuti la creazione di progetti più intuitivi . Questo diventerà un servizio che le aziende di design potranno affittare per aiutare il processo progettuale, al quale potranno partecipare sia gli utenti che i consumatori. Il servizio si avvale di un sistema che permette a designer e non, di comunicare tra loro.


InstantSOUP: an electronics cookbook.
Project by: Yaniv Steiner, Giorgio Olivero, Paolo Sancis
InstantSOUP è un metodo didattico per studenti di design, interaction design, product design, architettura e per tutti quelli che lavorano con Flash e Action Script. Permette i primi passi nel mondo della prototipazione reale che diventa quindi facile come fare una ‘Instant Soup’, una zuppa liofilizzata. InstantSOUP usa come approccio ‘l’imparare facendo’ in una maniera giocosa e non tecnica cosìcche sia facile esplorare la connessione tra i mondi digitali e fisici.


www.interaction-ivrea.it

Ufficio Stampa
Sara Manuelli
s.manuelli@interaction-ivrea.it
0125 422 157
335 1035604
Immages:

For further informations:

Web site www.interaction-ivrea.it
Email s.manuelli@interaction-ivrea.it
Telephone 0125 422 157

>> FacoltÓ del Design >> Poli.design >> Fuori Biennale >> Zona Tortona >> 2Night >> Artandgallery >> Urban Magazine >> S.D.I. SistemaDesignItalia >> Esterni >> Light on web